2010. Il recupero dell'elica

L'elica fotografata da PennardNegli anni 70 la guida alpina Edoardo Pennard, durante un'escursione sull'Aiguille des Glaciers, avvistò per caso, per la prima volta, i resti di una delle quattro eliche del B-17. Giaceva incastrata tra le rocce a 60 metri dalla cima, verosimilmente non molto lontano dal punto dell'impatto dell'aereo sulla cresta della montagna.

Con un sopralluogo aereo nell'autunno del 2010, l'elica è stata avvistata qualche decina di metri più a valle, al fondo di uno stretto canalone, sull'orlo del precipizio che l'avrebbe consegnata per sempre al Ghiacciaio dell'Estellette.

Pochi giorni dopo è stata recuperata, per trasformarla in una stele commemorativa.

 

Il video del recupero dell'elica (di Franco Bonetto)

 

Copyright © 2018 Comitato di commemorazione del B17 dell'Aiguille des Glaciers. Tutti i diritti riservati.
Disclaimer | Project by: Meridiani Società Scientifica | Credits: kinoglaz.it