Una misteriosa scomparsa.

Il 1 novembre del 1946, un Boeing B-17 in volo da Napoli a Londra si schianta sulla cima dell'Aiguille des Glaciers, sul massiccio del Monte Bianco e scompare nel ghiacciaio. Aereo ed equipaggio: dispersi.

Le ricerche e le scoperte.

A partire dagli anni 70, con l'arretramento del ghiacciaio dell'Estelette, emergono i resti del veivolo e dell'equipaggio: parti strutturali dell'aereo, strumenti di bordo, indumenti, effetti personali.

Commemorazione dell'equipaggio.

Il comitato spontaneo italo-francese riunisce appassionati impegnati da anni nella ricerca dei resti del B-17, ed eredi dei caduti, con l'obiettivo di realizzare alcune iniziative per commemorare la storia del B17 e l'equipaggio.

Servizio Rai

Martedì 30 Novembre 2010 00:02

Buongiorno Italia (Rai) ha trasmesso oggi un servizio sul recupero dell'elica del B-17, avvenuto nelle scorse settimane.

 

Riprese Rai

Domenica 28 Novembre 2010 00:04

Oggi la redazione Rai Valle d'Aosta ha realizzato le riprese e interviste per un servizio sul B-17 dell'Estelette.

 

Nuovi documenti

Mercoledì 03 Novembre 2010 00:10

Grazie ad un giornalista valdostano pare che siano stati ritrovati in Procura le relazioni dei Carabinieri redatte negli anni 70. Speriamo di entrarne presto in possesso. Nel frattempo il CAI di Milano ci onora del suo patrocinio grazie all'entusiastica partecipazione del presidente Giorgio Zaia.

 

Congresso Geologia e Turismo

Venerdì 22 Ottobre 2010 00:16

Il continuo arretramento del ghiacciaio dell'Estelette da anni restituisce i resti dell'incidente del B-17 dell'Aiguille des Glacier, e con essi emergono le tessere mancanti di una storia non scritta. Una storia che merita di essere commemorata e ricordata, anche attraverso iniziative di turismo storico-naturalistico. È l'argomento di un poster presentato al Congresso di Geologia e Turismo, Bologna 21-22 ottobre 2010.

In allegato poster

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (poster_low.pdf)Poster Congresso G&T 2010 1610 Kb
 

Il difficile recupero dell'elica

Sabato 16 Ottobre 2010 01:16

In una stupenda giornata di sole, grazie al prezioso aiuto della famiglia Pellissier e della coraggiosa guida alpina Mario Mochet riusciamo a recuperare l'elica che rischiava di andare persa per sempre.

 

Ritrovata l'elica del B-17

Venerdì 08 Ottobre 2010 01:05

Oggi grazie al preziosissimo aiuto della famiglia Pellissier che ha messo a disposizione un elicottero, Gianni, Erik e Carlo hanno sorvolato il ghiacciaio dell'Estelette e la cresta dell'Aiguille des Glaciers dove, secondo i ricordi della guida alpina Edoardo Pennard, protagonista del suo avvistamento nei tardi anni 70, era incastrata l'elica del B-17. Le ricerche sono state infruttuose durante la mattinata: nessuna traccia dell'elica.

Nel pomeriggio si effettua un secondo volo e poi un terzo. Nel punto in cui era stata avvistata non c'è. Per puro caso il pilota dell'elicottero la scorge in un altro punto: è precipitata 200 metri più in basso, sul ciglio di una cengia a strapiombio sul ghiacciaio.

L'inverno è alle porte. Basta poca neve o una piccola slavina per perdere definitivamente l'elica. Bisogna tentare di recuperarla e mettera al sicuro.

 

Storia di uomini, aerei e ghiacciai

Sabato 25 Settembre 2010 00:40

Il 25 settembre, presso il Museo Diffuso della Resistenza di Torino, Gianni Boschis presenta lo stato le ricerche sull'incidente del B-17, con introduzione di Pierluigi Duranti.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Comunicato x GAVS.pdf)Comunicato 38 Kb
Scarica questo file (conferenza GAVS.pdf)Conferenza 426 Kb
 

Pagina 4 di 5

«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Cerca nel sito

Bourg Saint Maurice

 

Comune di Courmayeur

Rassegna stampa

Copyright © 2017 Comitato di commemorazione del B17 dell'Aiguille des Glaciers. Tutti i diritti riservati.
Disclaimer | Project by: Meridiani Società Scientifica | Credits: kinoglaz.it